WiGig: HTC e Intel puntano a visori wireless senza compromettere l’immersività

Gli headset VR rilasciati fino ad ora hanno una latenza difficilmente percettibile all’occhio umano e questa caratteristica è certamente una delle più importanti per assicurare un’esperienza confortevole e del tutto immersiva; un’esperienza VR che subisce dei lag riduce sensibilmente il coinvolgimento dello spettatore, provocando una sensazione irritante e poco sopportabile. Senza dimenticare poi la motion sickness che è ancora più accentuata. Pertanto la sfida per i visori wireless è quella di liberarsi da cavi ingombranti per un maggior comfort senza compromettere la qualità dell’esperienza. HTC Vive sta lavorando con Intel per creare una soluzione wireless denominata WiGig che punta ad eliminare i grossi cavi e promette comunque meno di 7 millisecondi di latenza in qualsiasi ambiente.

intel-wigig

La tecnologia WiGig utilizza una banda da 60 GHz e HTC promette di offrire qualità video elevatissima, sottolineando nuovamente la questione della latenza che sarà minima.

WiGig non è l’unico a voler conquistare la scena di adattatore wireless VR, TPCast, membro del programma Vive X, sta già ideando un proprio dispositivo, con la stessa funzione, per HTC Vive con l’intenzione di portarlo in Europa quest’anno. Potrebbe risultare una soluzione certamente interessante in grado di cambiare e migliorare l’esperienza in realtà virtuale di tutti gli utenti e utilizzatori, garantendo la massima immersività.

 

 

 

[Fonte: vrgamer.it]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑