Facebook e Oculus ridefiniscono il futuro della realtà virtuale

Durante la conferenza F8 è stato fatto largo uso della parola “presenza” riferita alla realtà virtuale. Facebook e Oculus per estensione hanno come obiettivo la creazione di una forma di social VR che consenta a due o più persone di condividere lo stesso spazio pur essendo potenzialmente a migliaia di chilometri di distanza.

Facebook è stato un bastione dei social media per oltre un decennio e ha consentito alle persone di tutto il mondo di connettersi e comunicare. Non sorprende che l’azienda voglia andare oltre sfruttando le nuove tecnologie.

Oculus-Headset-Prototypes

“Riteniamo che la realtà virtuale sia l’unico modo per far sì che le persone si connettano superando grandi distanze” ha detto Mike Schroepfer al keynote del secondo giorno di conferenza, presentando alcuni degli strumenti, app e servizi finalizzati a questo obiettivo.

Oculus TV, Rooms e Venues

oculus-TV-1

Per molte persone, uno degli aspetti più preziosi dell’amicizia è stare semplicemente insieme nella stessa stanza. Che si tratti di guardare insieme la TV o un film, giocare ai videogiochi, ascoltare musica o semplicemente chiacchierare, questi momenti costruiscono i legami. Oculus sta cercando di fornire questa esperienza in VR con Oculus Rooms e Oculus TV, che consentono alle persone di condividere virtualmente uno spazio, chiacchierare e guardare la TV insieme. Oculus Venues permette di portare amici e parenti a un concerto virtuale, consentendo a persone che potrebbero essere molto distanti di condividere l’esperienza insieme.

Avatar

facebook-spaces-Progression-of-Avatars

Molta attenzione è stata data ai miglioramenti apportati da Facebook agli avatar utilizzati in Facebook Spaces, un’app social che permette di interagire con altre persone tramite avatar in realtà virtuale. Quando l’app è stata svelata per la prima volta, gli avatar consistevano in una testa blu priva di dettagli con mani staccate dal corpo.

Nella versione attuale, gli utenti possono scattarsi una foto e vedersi trasformare in un avatar piuttosto somigliante grazie a un processo basato sull’intelligenza artificiale.

C’è però ancora molta strada da fare. Uno degli aspetti più impegnativi della “presenza” dell’avatar implica la sincronizzazione labiale. Come ogni fan dell’animazione o dei film stranieri sa, una errata sincronizzazione labiale può produrre l’effetto “uncanny valley”, una reazione di disturbo o repulsione verso l’oggetto virtuale. Per combatterlo, Facebook si è di nuovo rivolto all’IA affinché elabori i discorsi e fornisca la corretta sincronizzazione labiale, non solo in inglese ma in più lingue.

Come ha commentato Schroepfer durante il suo intervento: “Le mani sono fondamentali quando esprimiamo le emozioni, ma sono sorprendentemente difficili da riprodurre”.

Facebook ha creato alcuni prototipi di sistemi che consentono di catturare le mani in modo corretto e accurato, ma è solo il primo passo verso la digitalizzazione dell’intero corpo di un utente in VR per offrire la migliore esperienza possibile.

3D Capture

3D-Digitised-Room-2

Una delle dimostrazioni più impressionanti mostrate durante l’evento è stata l’acquisizione 3D di una stanza ricreata in computer grafica. La stanza ricreata era così convincente che gran parte del pubblico aveva difficoltà a distinguere il video live-action dalla ricostruzione 3D.

Per farlo, è stata utilizzata una mappa di profondità per catturare con precisione le varie dimensioni e trame di ciascun oggetto, tanto che persino gli specchi erano in grado di riflettere la stanza come nella realtà.

Integrare un tale livello di realismo nei futuri software di realtà virtuale potrebbe essere il punto di svolta per questa tecnologia.

 

[Fonte: vrfocus]

Una risposta a "Facebook e Oculus ridefiniscono il futuro della realtà virtuale"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑