Oculus segna la svolta nell’hand-tracking

Uno degli obiettivi fondamentali della realtà virtuale di Facebook è mettere in contatto persone che sono lontane. Oggi si può parlare e giocare con una vasta gamma di applicazioni di realtà virtuale, tra cui Facebook Spaces, ma la rappresentazione degli utenti in VR è ancora piuttosto rudimentale. Durante il Facebook F8 di questa settimana, Oculus ha mostrato i progressi sull’hand-tracking che porteranno un controllo più intuitivo e avatar più precisi nella realtà virtuale.

Maria Fernandez Guajardo, responsabile Product Management di Core Tech ad Oculus, si occupa di attingere ai vari progetti di ricerca dell’azienda per tradurli in tecnologie utili per i prodotti futuri.
Durante l’evento ha condiviso alcuni risultati del suo lavoro: oltre al tracciamento manuale, ha anche rivelato il prototipo di Oculus “Half Dome”, un visore con un campo visivo di 140° e display a messa a fuoco variabile.

Guajardo ha descritto un sistema di hand-tracking basato sulla computer-vision con un algoritmo di machine learning, che fornirebbe un rilevamento “molto più accurato di qualsiasi altro sistema nel tracciare una o due mani o le interazioni delle mani con gli oggetti.”
L’hand-tracking mostrato nel filmato sembra anche in grado di rilevare lo schiocco delle dita.

oculus-hand-tracking-trainig

Guajardo ha spiegato che l’azienda ha utilizzato un sistema di tracciamento basato su marker per registrare le interazioni manuali in alta fedeltà, e ha quindi condensato i dati registrati in immagini 2D che hanno consentito loro di impostare una rete neurale di circonvoluzioni col compito di identificare in modo univoco le posizioni dei marker in un ampio set di immagini di posa delle mani, grazie al quale il sistema apprende come dovrebbe apparire una mano in base alla posizione dei marker.

oculus-hand-tracking-success-rate

L’accuratezza del tracking ha raggiunto un incredibile tasso di successo del 100% con il single hand-tracking contro il 90,49% di altri metodi di tracciamento. Ma il risultato è ancora più sorprendente nel tracciamento a due mani e nelle interazioni con gli oggetti, in cui il sistema di Oculus sembra eccellere.

Il tracciamento manuale consente l’input senza controller che potrebbe essere particolarmente adatto per i visori VR mobili la cui portabilità risulterebbe compromessa dal trasporto di controller separati.
Non ancora è chiaro però quali siano gli sforzi computazionali richiesti per un tracciamento tanto accurato.

[fonte: roadtovr]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑