Nuove funzionalità AR per Google Maps e Google Lens

Google non ha perso tempo alla conferenza I/O di quest’anno, tuffandosi a capofitto in progetti davvero entusiasmanti che arriveranno presto ai dispositivi di tutti. Progressi incredibili nell’intelligenza artificiale, miglioramenti nelle smart car a guida autonoma e persino voci di Google Assistant fornite da celebrità come il “leggendario” John Legend.

Su tutte le novità spiccano però i notevoli progressi di Google nella tecnologia AR: durante l’evento, la società ha rivelato una raccolta di nuove funzionalità di realtà aumentata non solo per applicazioni preesistenti, ma anche per nuove esperienze, tanto che l’azienda ha ufficialmente cambiato il suo nome da Google VR a Google AR & VR.

GoogleIO_1

Google ha innanzitutto mostrato l’integrazione aumentata in Google Maps. Una volta aperta l’app, si potrà entrare in modalità “prima persona” in Street View, venendo guidati meglio per località sconosciute da notifiche direzionali sullo schermo. Sarà anche possibile scegliere come guida una volpe “aumentata” da seguire fino a destinazione.

Google ha anche annunciato diversi aggiornamenti a Google Lens, introducendo le funzionalità AR in 10 diversi telefoni Android e l’integrazione diretta con la fotocamera (diversamente dal metodo attuale che coinvolge Google Foto). Con la nuova tecnologia arrivano nuove modalità come “style match”, una nuova funzione che scansiona e identifica vari oggetti del mondo reale, fornendo informazioni aggiuntive e altri consigli pertinenti in tempo reale. Gli aggiornamenti di Lens includono anche il rilevamento intelligente del testo, una nuova caratteristica che consente di copia-incollare il testo catturato dalle immagini digitali.

La società ha inoltre iniziato a introdurre il machine learning e l’integrazione del cloud che consente a Lens di modificare vari altri media reali. Ad esempio, durante il keynote, Lens ha animato un normale annuncio pubblicitario di un concerto di Charlie Puth mostrando un video musicale dell’artista pop direttamente sul poster in tempo reale. Le nuove funzionalità AR di Google Lens inizieranno a circolare nelle prossime settimane.

Clay Bavor, vicepresidente di AR & VR presso Google Daydream, ha espresso il suo entusiasmo nei confronti delle imminenti funzionalità di Lens, definendole gli strumenti perfetti per fornire risposte a domande che normalmente non avrebbero modo di essere formulate.

GoogleIO_4

Naturalmente non sono mancate presentazioni di nuove applicazioni AR.
Ad esempio Lightboard, un titolo AR multigiocatore, che ha mostrato la capacità di Google di offrire esperienze di condivisione mettendo i giocatori uno contro l’altro in un competitivo gioco di lancio di palline digitali. La parte più interessante sta nel fatto che si può giocare insieme usando telefoni Android con tecnologia ARCore e iPhone con tecnologia ARkit. Questa è stata forse una delle più grandi sorprese dell’evento fino ad ora poiché le API che consentono la compatibilità incrociata tra i software non sono al momento molto comuni.

GoogleIO_3

L’azienda ha inoltre presentato alcune opere d’arte aumentate in grado di estendersi dal pavimento fino al soffitto, mostrando ulteriormente le impressionanti prestazioni di tracciamento di ARcore e l’impatto che potrebbe avere sul campo creativo.

 

[Fonte: vrscout]

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑