Fare business con realtà virtuale e aumentata

Negli ultimi anni, l’atteggiamento nei confronti delle tecnologie di realtà virtuale e realtà aumentata ha subito una svolta. Se in passato queste erano generalmente limitate al mondo dei videogiochi o viste come argomenti di fantascienza che non avrebbero mai potuto divenire realtà, oggi se ne afferma sempre più l’uso pratico al di là dello storytelling e del gaming. Settori dalla sanità all’industria petrolifera e del gas stanno integrando la realtà virtuale e la realtà aumentata nei loro processi lavorativi.

Dopo il lancio di Oculus Rift qualche anno fa, si pensava che nell’industria videoludica si sarebbero realizzate molte vendite grazie alla qualità della tecnologia e dei giochi, ma a parte il Sony Playstation VR, progettato per essere utilizzato con la PS4, la vendita della maggior parte dei visori VR è stata relativamente lenta, soprattutto per i visori basati su smartphone. Ciononostante, il mondo degli affari vede grandi promesse in questa tecnologia.

La realtà aumentata, a differenza della VR, non è stata sfruttata così tanto nell’intrattenimento. Imprese e forze armate, infatti, sono state più rapide nel vederne il potenziale nella forza lavoro. Ad esempio, nei primi anni ’80, la società di videogiochi Atari è stata incaricata dall’esercito statunitense di adattare il suo gioco arcade simulatore di carri armati VR Battlezone all’uso militare.

La sicurezza con un’app

Queste tecnologie si prestano bene a migliorare la sicurezza delle persone. Ad esempio, la tecnologia AR mantiene al sicuro i lavoratori riconoscendo quando uno strumento viene utilizzato in modo improprio e proiettando le istruzioni per una corretta gestione degli strumenti dal punto di vista dell’utente. Le auto potrebbero in futuro riconoscere gli ostacoli pericolosi inviando informazioni al guidatore sul parabrezza tramite proiezioni e grafici sovrapposti all’ostacolo. I medici potrebbero utilizzare la tecnologia AR per essere avvisati in caso di problemi durante gli interventi chirurgici.

Uno dei modi in cui le aziende stanno sfruttando la realtà virtuale e aumentata è per la comunicazione. Invece di usare un computer o un telefono per comunicare, si può creare un ambiente virtuale in cui le persone possono creare avatar per parlare tra loro. Facebook ha già creato “Spaces”, un luogo virtuale in cui gli utenti possono creare avatar che assumono le loro espressioni facciali facilitando la conversazione e rendendo la conversazione più reale. Le società di videogiochi stanno sperimentando l’idea di far giocare virtualmente i giocatori uno accanto all’altro, anche se estranei e in luoghi differenti.

Uno di questi giochi è Rec Room, che consente ai suoi giocatori di prendere parte a una vasta gamma di attività in un ambiente virtuale. Le aziende utilizzano questa tecnologia per facilitare conferenze e riunioni. La realtà virtuale consente alle persone in luoghi diversi di lavorare su un prodotto o progetto comune. Ad esempio, con la tecnologia VR di Virtalis persone in luoghi diversi possono collaborare riunendosi in stanze virtuali dove possono osservare, manipolare e modificare virtualmente oggetti per un progetto comune. In questo modo, i team possono lavorare insieme su progetti e vederne i cambiamenti in tempo reale. Questa stessa tecnologia può essere utile ai medici che hanno bisogno di trattare i pazienti da remoto o che desiderano collaborare allo sviluppo di attrezzature mediche.

Alcune aziende vedono il potenziale della realtà virtuale e aumentata nel visualizzare in anteprima l’aspetto di un progetto o di un luogo ancora in costruzione. La società di architettura AECOM utilizza Microsoft HoloLens per aggiungere immagini 3D di edifici su piantine per comprendere meglio il layout dei progetti di grandi dimensioni. Il loro codice consente alle persone di vedere la costruzione proiettata nel tempo e le condizioni ambientali circostanti.

Kalloc Studios ha sviluppato il software noto come Fuzor per creare luoghi virtuali in modo che i potenziali investitori possano visualizzare in anteprima gli spazi prima che paghino le imprese edili per iniziare a lavorare sui nuovi edifici. Ci sono molte altre applicazioni che si possono immaginare per questo tipo di tecnologia, ad esempio, per consentire a un cliente di entrare in un negozio di mobili al dettaglio con un modello virtuale del tipo di stanza che desidera arredare e vedere come sta il mobile in quell’ambiente.

Le tecnologie VR non si limitano alla costruzione di mondi virtuali e alla diagnosi di problemi; possono anche essere usate per tracciare il recupero e curare le persone. Ad esempio, VRHealth utilizza i giochi di realtà virtuale per aiutare chi ha problemi di salute a valutare la propria salute fisica utilizzando il gioco come forma di trattamento. Questi “giochi” possono valutare la salute e i problemi dei pazienti attraverso sfide fisiche. Tale diagnostica può essere utilizzata per monitorare la salute del paziente. La VR può anche essere utilizzata per addestrare i medici nelle procedure chirurgiche e mettere in pratica nuove tecnologie senza rischi per il paziente.

La VR viene anche utilizzata per trattare problemi di salute mentale come la paranoia e il disturbo da stress post-traumatico (PTSD). Virtually Better vende software di realtà virtuale per trattare le persone con fobie, dipendenze e PTSD e fornisce formazione VR agli operatori sanitari. Altre aziende usano la VR per curare il dolore cronico e la demenza. VR e AR svolgono un ruolo nel trattamento delle malattie e contribuiranno a creare anche la prossima generazione di medici.

La tecnologia VR è utile nella formazione, facendo svolgere training a più persone contemporaneamente in luoghi diversi. Shafi Ahmed, il co-fondatore di Virtual Medics e Medical Realities, ha utilizzato la VR per trasmettere in diretta un’operazione chirurgia su un cancro a 360 gradi a molti medici contemporaneamente. Ciò ha permesso a questi ultimi di vedere esattamente quello che vedeva il chirurgo o di guardarsi intorno.

La tecnologia VR può rivoluzionare il modo in cui gli operai vengono addestrati. Ad esempio, i nuovi assunti potrebbero usare un visore il primo giorno per ricevere istruzioni e fare esercitazioni virtuali prima di eseguire le attività. Ciò consente loro di esercitarsi in un ambiente controllato prima di lavorare in fabbrica.

Un’altra opportunità: la manutenzione

VR e AR possono fare grandi promesse anche nel mondo della manutenzione. Le tecnologie di videoconferenza VR come quelle create da Virtalis su menzionate possono essere utilizzate per consentire ai tecnici riparatori di mettersi in contatto tra loro utilizzando fotocamere a 360 gradi per risolvere meglio un problema. La tecnologia AR può fornire informazioni su come riparare uno strumento o parte di esso. Ad esempio, nell’industria petrolifera si stanno già utilizzando sia VR che AR per aiutare i lavoratori a monitorare meglio lo stato delle piattaforme energetiche e della strumentazione.

Il mondo reale apparirà diverso quando la realtà virtuale e aumentata diventeranno di uso comune. Gli agenti immobiliari usano già la realtà virtuale per mostrare case e useranno inevitabilmente l’AR per visualizzare i mobili all’interno di case e appartamenti. Le società automobilistiche di lusso stanno considerando l’utilizzo della tecnologia VR per fare in modo che le persone facciano corse “virtuali” all’interno dei loro veicoli; infine, potremmo vedere più autisti di autobus usare l’AR per controllare le modifiche del traffico.

VR e AR sono ancora tecnologie nascenti frenate nel caso della VR dall’ingombro e costo del visore e da mancanza di comprensione nel caso dell’AR.
Nel tempo vedremo le due tecnologie diventare più comuni: ci sono già molti entusiasti che riconoscono il potere della realtà virtuale e aumentata, basterà che più persone abbiano la possibilità di vedere questo potenziale.

 

[Fonte: rtinsights]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑